24/05/2024
(27 Aprile 2016)

ORDINE DEGLI ARCHITETTI P. P. C. DI TRENTO, Convegno e viaggio di studio, La città è verde

Città e biodiversità sono termini convenzionalmente percepiti come antitetici, con la prima che cresce sistematicamente ed esclusivamente a discapito della seconda. Può esserci un approccio differente? Il progetto appassionato e consapevole dell’architettura può costituire lo strumento per immaginare innesti di biodiversità nelle nostre città, invertendo la logica antropocentrica di riduzione della complessità e saldando un patto inedito tra natura e artificio. Un approccio in grado di arricchire il progetto d’architettura, ad ogni scala di intervento, da quella del singolo edificio al ridisegno degli spazi urbani in attesa. È cambiato il contesto economico e sociale, si è spenta la possibilità di una ricca, e a volte semplicistica, riconversione funzionale di brani della città, sono cambiate tecnologie e costumi, ma non è certo venuto meno il ruolo dell’architettura. La città verde, prima fra tutti la città alpina sostenibile, è un obiettivo universalmente riconosciuto, da raggiungere attraverso nuove azioni. L’orizzonte non dovrà essere la pura esaltazione tecnocratica o l’uso del verde come semplice correttivo, ma al contrario una prospettiva inclusiva e autenticamente democratica: il teatro di inedite relazioni tra uomo, vegetazioni e animali, di nuovi scenari percettivi e partecipativi, tesi a un giusto equilibrio, tra sfera naturale, agricola ed urbana.

L’ Ordine degli architetti di Trento organizza un convegno al MUSE dal titolo “Dalla green architecture alla green city” e un viaggio di studio a Milano.

Iscrizioni entro il 6 maggio.  

PDF programma completo 

Per informazioni
www.architettitrento.it