21/02/2024
(01.12.20)

IL PAESAGGIO, SPECCHIO DI MONDI POSSIBILI AL CONVEGNO INTERNAZIONALE ”EDUCAZIONE, TERRA, NATURA”

“iorestoacasa. Il paesaggio, specchio di mondi possibili”, il progetto realizzato durante il periodo di lockdown da undici classi delle Liceo delle Arti di Trento e Rovereto in collaborazione con tsm|step Scuola per il Governo del Territorio e del Paesaggio e la Fondazione Museo storico del Trentino, sarà una delle ricerche presentate nella sessione tematica “Fare rete comune ai tempi del COVID-19” prevista mercoledì 2 dicembre all’interno del 5° Convegno internazionale “Educazione, terra, natura. Conoscenza, complessità, sostenibilità” promosso dalla Libera Università di Bolzano.

L’esperienza nata durante il periodo di lockdown del marzo 2020 ha rappresentato un’opportunità per porci alcuni interrogativi riguardanti il rapporto con noi stessi e con i nostri spazi di vita. Come è cambiato il paesaggio “esterno” osservato dalla finestra? Come vorremmo che fosse il dopo? Cosa possono fare i linguaggi dell’arte per fissare una testimonianza durevole e condivisibile su quello che è accaduto e sulle intuizioni che ne derivano? Un percorso che si è voluto proiettare nel futuro con l’auspicio che la discontinuità provocata dalla situazione legata alla pandemia carichi di tensione utopica l’immaginazione al fine di ispirare cambiamenti appropriati nell’ottica di una maggiore sostenibilità e vivibilità.

Il convegno internazionale “Educazione, terra, natura. Conoscenza, complessità, sostenibilità” intende riflettere sul rapporto tra epistemologia e prassi dell’educazione quando al centro si pongono problemi globali e controversi come ambiente, biodiversità, vivibilità, sostenibilità; lavorare sui processi emozionali che stanno alla base dei processi di cambiamento di idee e comportamenti; individuare piste di attività didattica e di gioco che sperimentino la consonanza di corpo-mente-natura e la consapevolezza di Sé come corpo, racconto, emozioni, tra natura e cultura.

L’ambiente, proponendosi nella sua complessità, si fa conoscere, scoprire, attraversare (e ri-attraversare) e ci sfida con una molteplicità di problemi che richiedono competenze disciplinari e un approccio interdisciplinare. Ci offre percorsi hands on, nutre motivazioni intrinseche – di movimento, avventura/rischio, costruzione, scoperta, immaginazione, problem solving – ed è occasione di deep e profound learning, di experiential e cooperative learning. Ci richiama, come individui, gruppi, comunità, nazioni a comportamenti e a scelte di rispetto e sostenibilità. Si offre come contesto di apprendimento sia nella forma di free choice learning sia nelle forme di percorsi mirati e approcci individualizzati.

Per iscrizioni e programma
https://eduterranatura.events.unibz.it/
 
PDF Abstract seminari e laboratori