19/06/2024
(14 Maggio 2013)

STEP – MasterInvita – Alfonso Maurizio Iacono “L’evento e l’osservatore. Conoscere e vivere il paesaggio”.

Il Master WNHM – WORLD NATURAL HERITAGE MANAGEMENT – Conoscenza e gestione dei Beni naturali iscritti nella lista del patrimonio mondiale UNESCO (Dolomiti e altri siti montani),  organizzato dalla Provincia autonoma di Trento in collaborazione con step-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio e l’Università di Torino, propone un ciclo di quattro incontri con l’intento di affrontare e discutere alcuni dei temi più significativi per l’affermazione di una cultura della vivibilità e del paesaggio nella civiltà planetaria.
Ospite del  terzo incontro del ciclo Master Invita, organizzato in partnership con il Comune di Trento, sarà il filosofo Alfonso Maurizio Iacono che interverrà sul tema “L’evento e l’osservatore. Conoscere e vivere il paesaggio”.
Da secoli la nostra cultura e i nostri modi di pensare sono immersi in una catena di dualismi: tra uomo e natura, tra mente e corpo, tra osservatore ed eventi osservati.
Questi dualismi incidono sul modo in cui agiamo nel mondo. L’osservatore che crede di non essere parte del sistema a cui appartiene si comporta come se potesse permettersi un’azione a distanza e senza limiti di utilizzo del sistema stesso.
Il superamento dell’idea di un uomo che vive “intorno” alla natura e che “guarda” il paesaggio può avvenire solo attraverso il superamento del dualismo tra osservatore e sistema osservato: non vi è mai un paesaggio da un lato e una percezione di un soggetto dall’altro. La vivibilità, intesa come ricerca delle condizioni appropriate per l’uomo per divenire “parte del tutto”, sollecita un’educazione sentimentale all’appartenenza naturale, che si traduce anche nella transizione da una visione del paesaggio come esternalità a una visione del paesaggio come condizione costitutiva della qualità della vita.

Alfonso Maurizio Iacono è professore di Storia della filosofia all’Università di Pisa e direttore del Laboratorio filosofico sulla complessità. Tra i suoi ultimi scritti: Autonomia, potere, minorità, Feltrinelli, 2000; Il borghese e il selvaggio, Edizioni ETS, 2003; Mondi intermedi e complessità (con A.G. Gargani), Edizioni ETS, 2005; Storia, verità, finzione, Manifestolibri, 2006; L’illusione e il sostituto, Bruno Mondadori, 2010; L’evento e l’osservatore, Edizioni ETS, 2013.

La partecipazione a Masterinvita è gratuita con iscrizione obbligatoria (entro il 21 maggio 2013) fino ad esaurimento posti.
Il posto sarà riservato a tutti gli iscritti fino all’orario di inizio dell’incontro, ore 17.30