19/06/2024
(12 Aprile 2021)

ARCHALP: NUOVE FRONTIERE PER IL PROGETTO NELLE ALPI CENTRALI E ORIENTALI

La Fondazione Courmayeur Mont Blanc e l’Istituto di Architettura Montana – IAM del Politecnico di Torino presentano il nuovo numero di  ArchAlp.

Nelle Alpi centrali e orientali la cultura architettonica ha giocato in anni recenti un ruolo fondamentale nello sviluppo locale e regionale, diventando un vettore determinante per il rafforzamento culturale e socio-economico dei territori. Una cultura portatrice di istanze di sostenibilità e di un nuovo rapporto con l’ambiente, tassello di filiere produttive locali, luogo di sperimentazione tecnica e linguistica, ed infine strumento per le pratiche di risignificazione del patrimonio costruito, nonché elemento cardine nei processi di innovazione sociale. Il numero, nel presentare una rassegna di architetture e di progettisti che hanno lavorato in questi luoghi, illustra altrettante idee di architettura, modi di esplorare i luoghi, di studiare le condizioni del passato, di interpretare il cambiamento e le ragioni della contemporaneità.

PROGRAMMA

SALUTI
Roberto Ruffier, Fondazione Courmayeur Mont Blanc
Luciano Bonetti, presidente, Ordine Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Valle d’Aosta

IL TEMA DEL NUMERO 5: ARCHITETTURA CONTEMPORANEA NELLE ALPI CENTRALI E ORIENTALI
Roberto Dini, IAM – Comitato Editoriale ArchAlp – Politecnico di Torino

ASCOLTARE IL TERRITORIO
Simone Cola, architetto SCSdA/Zeroseistudio, Sondrio

RAGIONI DEL PASSATO E CONDIZIONI DEL PRESENTE
Roberto Paoli, architetto NEXUS! Associati, Madonna di Campiglio (Trento)

RASSEGNA DI ARCHITETTURE PRESENTATE NEL NUMERO
Eleonora Gabbarini e Matteo Tempestini, IAM – Comitato Editoriale ArchAlp – Politecnico di Torino

CONCLUSIONI
Antonio De Rossi, IAM – Direttore ArchAlp – Politecnico di Torino

Il quinto numero della nuova serie di “ArchAlp” è disponibile al link https://archalp.it/

Per iscriversi all’incontro
https://register.gotowebinar.com/register/4274845547348438544