logo osservatorio tsm
logo osservatorio tsm
12/12/2017
(15.05.2017)

RETE FORMAZIONE DOLOMITI UNESCO, conferenza spettacolo, Il presente viene da lontano. Le radici antiche della biodiversità

Trento, MUSE, 16 maggio ore 20.30


Un adattamento del De Rerum Natura di Lucrezio, realizzato da Giuseppe O. Longo, mette in scena le riflessioni sollevate dalla mostra “Estinzioni” su presente e futuro della biodiversità e della condizione umana sul pianeta Terra. L’iniziativa è inserita nel programma della rete UNESCO per la formazione e la ricerca scientifica - MUSE e Tsm/Step.


Spettacolo con Giuseppe O. Longo e Esther d’Amato
Introducono Michele Lanzinger e Ugo Morelli. Dibattito finale a cura di Ugo Morelli e Michele Menegon (MUSE)

La mostra Estinzioni in corso al MUSE è una straordinaria occasione per riflettere sul presente e sul futuro della biodiversità e della condizione umana sul pianeta Terra. Uno dei modi per farlo è riconoscere nel pensiero del passato le premesse per capire il presente. È difficile trovare nella storia della scienza, della poesia e della letteratura un capolavoro più puntuale del De Rerum Natura di Lucrezio su questi temi. 

Giuseppe O. Longo, importante scienziato contemporaneo e autore di testi teatrali recitati in diversi contesti radiofonici e teatrali, ha realizzato un adattamento di particolare bellezza del De Rerum Natura. La serata al MUSE sarà uno spettacolo in cui lo stesso O.Longo e  Ester D’Amato, reciteranno il testo adattato. Un’occasione di particolare rilevanza per riflettere sulla mostra Estinzioni, sulla nostra condizione attuale come specie umana e sul significato del passato e del presente per l’evoluzione futura.
 

Informazioni
Ingresso libero, prenotazione consigliata
0461.270311