logo osservatorio tsm
logo osservatorio tsm
20/10/2020
(22.03.2020)

GIORNATA MONDIALE DELLA METEOROLOGIA: CAMBIAMENTI CLIMATICI E ACQUA

23 marzo 2020


“Clima e acqua” è il tema scelto per la Giornata mondiale della meteorologia del prossimo 23 marzo 2020. Essa sarà celebrata insieme alla Giornata mondiale dell'acqua, che cade invece ufficialmente il 22 marzo. L'attenzione quest’anno si concentra così sul legame indissolubile tra la gestione dell’acqua e i cambiamenti climatici.

L'acqua è essenziale per la sopravvivenza degli esseri viventi ed è altrettanto essenziale per la produzione del nostro cibo e per i beni e i servizi di cui godiamo. Il mondo tuttavia oggi deve affrontare numerosi problemi sia per l’eccessivo sfruttamento dell’acqua sia per la sua ineguale distribuzione che ne rende limitato l’accesso a gran parte della popolazione mondiale.

In questo contesto il cambiamento climatico pone sfide crescenti. Inondazioni e siccità più frequenti e più intense stanno infatti mettendo in difficoltà le popolazioni in diverse parti del mondo, aumentandone la vulnerabilità e creando una minaccia alla sicurezza alimentare e alla salute, forzando spesso spostamenti e migrazioni.

La gestione dell’acqua costituisce ormai una sfida anche per la regione Alpina, e quindi in particolare per il Trentino. Il riscaldamento in atto e le modifiche del regime delle precipitazioni sono fra le prime cause di variazioni nel ciclo idrologico. Si è notato infatti che, come tendenza di massima, diminuisce la piovosità estiva ed aumenta invece l’evaporazione, aumentano le precipitazioni invernali, ma con una diminuzione di quelle nevose alle quote più basse. Aumenta anche il rischio di eventi estremi, ossia di siccità e di pioggia intensa. Inoltre la fusione nivale e glaciale è sempre più anticipata e prolungata nella sua durata, con un progressivo calo delle risorse idriche immagazzinate nei ghiacciai.

Ad un aumento del rischio idrogeologico per eventi di precipitazione intensa fa da contraltare anche un aumento di situazioni di deficit delle risorse idriche, specie nei periodi estivi. Ciò è dovuto sia alla diminuzione della piovosità, sia ad un aumento dell’evaporazione (di pari passo con l’aumento delle temperature), sia ad una maggiore competizione tra i vari settori di utilizzo: l’uso potabile per una popolazione in aumento per il turismo, l’alimentazione delle dighe per la produzione idroelettrica, il maggior fabbisogno irriguo dell’agricoltura.

Tutti questi fattori renderanno in futuro necessario adeguare alle nuove sfide i servizi idrometeorologici nel fornire un supporto ancora più mirato attraverso i sistemi di monitoraggio, previsione e allertamento, oggi già avanzati in Trentino.

Si renderà soprattutto necessario prevedere una diversa e attenta pianificazione della gestione della risorsa idrica che dovrà avvenire attraverso opportune misure di adattamento utilizzando  approcci sempre più elaborati e multidisciplinari, in grado di salvaguardare non solo l’accesso all’acqua potabile per tutti e la sicurezza e la salute della popolazione, come prevede tra l’altro l’Agenda 2030 dello sviluppo sostenibile, ma anche la tutela degli ecosistemi e della biodiversità.

Obiettivi ai quali dovranno necessariamente contribuire anche la ricerca scientifica, l’informazione verso la cittadinanza e i percorsi di educazione rivolti ai ragazzi.
 

Coordinamento Trentino per il Clima
Il coordinamento è formato dalle realtà che in Trentino si occupano a vario titolo di attività di monitoraggio, ricerca, informazione, educazione e sensibilizzazione su tematiche legate ai cambiamenti climatici. Si è costituito per promuovere in maniera più efficace una serie di eventi nel corso del 2020, anno di grande importanza poiché vedrà la partenza operativa dell’Accordo sul Clima di Parigi.
Tavolo di coordinamento e di azione sui Cambiamenti Climatici - PAT, Università di Trento, Fondazione E.Mach, Fondazione B.Kessler, MUSE, Comitato Glaciologico della SAT, tsm-step, Trento Film Festival, Ass.Viraçao&Jangada

Contatti e info:
Roberto Barbiero – climatrentino@provincia.tn.itwww.climatrentino.it
Sito ufficiale: worldmetday.wmo.int