logo osservatorio tsm
logo osservatorio tsm
13/07/2020
(22.01.2020)

PREMIO LAUREA 'DIECI ANNI DI DOLOMITI UNESCO': I VINCITORI E LE MENZIONI SPECIALI

A tsm-step, Scuola per il Governo del Territorio e del Paesaggio il vicepresidente della Provincia autonoma Mario Tonina, presidente della Fondazione Dolomiti UNESCO, ha premiato Alice Gruarin e Gianluca Berrera, (bando laureati) vincitori del Premio di Laurea 'Dieci anni di Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO', rispettivamente della sezione Paesaggio e Geologia . "Oggi è un momento per celebrare chi ha concluso con successo i propri studi, dedicando tempo e impegno alle Dolomiti UNESCO, ma anche per incoraggiare altri studenti ad investire con entusiasmo e serietà in questa direzione", ha detto il presidente Tonina premiando i due laureati. Cinque le menzioni speciali: due per la sezione Paesaggio, tre per Geologia. Con il presidente Mario Tonina anche la presidente di Tsm Sabina Zullo.

La vincitrice della sezione Paesaggio è Alice Gruarin con "Passi dolomitici. Paesaggi eccezionali o degradati? Una griglia interpretativa per la riqualificazione degli ambienti di passo", relatore: prof.ssa Viviana Ferrario, correlatore: prof. Mauro Marzo, IUAV - Venezia - Corso di Laurea Magistrale in Architettura. Mentre il vincitore della sezione Geologia è Gianluca Berrera con "Modellazione tridimensionale del sistema piattaforma carbonatica-bacino dei Denti di Terrarossa/Rosszähne – Alpe di Siusi/Seiser Alm (Triassico medio, Dolomiti)", relatore: prof. Piero Gianolla, correlatori: dott. Marcello Caggiati, dott. Alberto Riva, Università degli Studi di Ferrara | Corso di Laurea Magistrale in Scienze Geologiche, Georisorse e Territorio

Le menzioni speciali per la sezione Paesaggio sono andate:

Gabriele Bee e Mattia Menardi per "Il trampolino Italia di Cortina d'Ampezzo, un'icona delle settime olimpiadi invernali e un'opportunità per il futuro delle Dolomiti", relatore: prof. Paolo Faccio IUAV - Venezia - Corso di Laurea Magistrale in Architettura per il Nuovo e l'Antico.

Jessica Dallago  con "On the track of English pioneers of the Dolomites. A marketing analysis of the tourist promotion" relatore: prof. Umberto Martini - correlatore: prof.ssa Greta Perletti Università degli Studi di Trento, Corso di Laurea Magistrale in Mediazione linguistica, turismo e culture.

Le menzioni speciali per la sezione Geologia  sono andate a:

Ludovica Crocitto  con "Studio stratigrafico e strutturale delle successioni triassiche con piattaforme saldate e realizzazione di una Carta Geologica 1:10.000 dell’area del Vallon Popera". relatore: prof. Nereo Preto - correlatori: dott. Gianluca Piccin, dott. Tommaso Trentini Università degli Studi di Padova - Corso di Laurea Magistrale in Geologia e Geologia Tecnica.

Alessandro Faggin con "Caratterizzazione preliminare dei flussi liquidi e solidi in una valle dolomitica di alta quota" relatore: prof. Mario Aristide Lenzi - correlatori: dott. Daniele Oss Cazzador Università degli Studi di Padova - Corso di Laurea Triennale in Riassetto del Territorio e Tutela del Paesaggio.

Martina Olivio con "Analisi nivologica del decennio 2005-2014 e studio delle valanghe da slittamento nel comune di Livinallongo del Col di Lana – Dolomiti" relatore: prof. Alberto Carton, Università degli Studi di Padova - Corso di Laurea Triennale in Scienze Naturali.

Il presidente Tonina ha voluto ringraziare la Commissione composta da: Alfio Viganò, Funzionario del Servizio Geologico della PaT, impegnato nella Rete del Patrimonio Geologico della Fondazione Dolomiti UNESCO (presidente), Saverio Cocco, geologo, già Dirigente del Servizio Geologico della PaT e attivamente coinvolto nel processo di candidatura delle Dolomiti, ad oggi Presidente della Commissione di The#FossilSeaChallenge; Chiara Nicolini, Ingegnere, consigliere dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Trento e membro del Comitato scientifico di step-Scuola per il Governo del Territorio e del Paesaggio; Mauro Pascolini, Professore ordinario di prima fascia di Geografia presso il Dipartimento di Lingue e Letterature, Comunicazione, formazione e Società dell’Università degli Studi di Udine.

Il presidente Tonina ha anche evidenziato "l’importanza degli investimenti in ricerca e in formazione che la Provincia autonoma di Trento sta portando avanti attraverso la 'Rete della Formazione e della Ricerca Scientifica' e la 'Rete della Geologia'. La conoscenza è lo strumento migliore che tutti noi abbiamo, giovani ma anche meno giovani, per affrontare le sfide che ci attendono e per trasformare in opportunità i rischi che accompagnano tali sfide. Gli investimenti in conoscenza vanno oltre la dimensione economica e contribuiscono ad accrescere il senso civico, l’appartenenza, la partecipazione, l’attitudine a cooperare con gli altri".