logo osservatorio tsm
logo osservatorio tsm
20/05/2019

Comitato cultura architettonica

La legge provinciale per il governo del territorio n. 15 del 2015 ha istituito all’art. 13 il Comitato per la cultura architettonica e il paesaggio, i cui caratteri sono stati successivamente precisati dalla delibera della Giunta provinciale n.181 del 22 febbraio 2016.
Il 15 febbraio 2019, la Giunta provinciale, con delibera n. 189 ha confermato il Comitato nella medesima composizione.
Come precisato dalla Legge provinciale il Comitato:

“a) valuta la progettazione di interventi pubblici e privati, anche relativi alla sistemazione di spazi aperti, ed eventualmente propone soluzioni alternative per migliorare la qualità architettonica, l'inserimento nel contesto paesaggistico e la connessione tra spazi pubblici e privati;
b) fornisce alle amministrazioni pubbliche un supporto specialistico in materia di paesaggio e di assetto urbano, per il perseguimento degli obiettivi istituzionali di qualificazione del territorio e per la sensibilizzazione dell'opinione pubblica.” 

Il Comitato rimane in carica per tre anni ed è composto da professionisti di provata esperienza nella progettazione architettonica, paesaggistica e urbana nel contesto alpino. 
I componenti provengono da differenti realtà territoriali a garanzia di un punto di vista esterno e neutrale e di una visione complessiva della problematica specifica dell'architettura alpina.     

I tre componenti del Comitato sono: 
  • Elena Galvagnini, Milano, progettista, dal 2006 al 2010 ha fatto parte dell'analogo Comitato di Bolzano;
  • Carlo Magnani, Venezia, professore ordinario di Composizione architettonica e urbana e già direttore del Dipartimento di culture dello Iuav, dal 2002 al 2012 presidente della giuria del Premio Architettura Città di Oderzo;
  • Markus Scherer, Merano, vincitore del Premio Architettura Città di Oderzo nel 2003 e vincitore di più premi per progetti nell'area alpina


a_Rivista di informazione dell'Ordine degli Architetti.PDF

Rapporto finale di attività: triennio 2016-18.PDF

i membri del Comitato